Skip to content Skip to footer

Insieme a Nonna Roma, nell’ambito del progetto “Matita sospesa”, che fornisce gratuitamente materiale scolastico, e a Informatici Senza Frontiere, abbiamo avviato una collaborazione per un progetto di contrasto alla diseguaglianza educativa, che favorisca l’accesso alla formazione per le fasce più vulnerabili e in difficoltà della popolazione.

Il progetto consiste nella raccolta, riciclo e distribuzione gratuita di apparecchiature elettroniche, quali PC e tablet, alle famiglie degli allievi e allieve delle scuole dell’obbligo e delle superiori. In questa fase di perdurante ricorso alla didattica a distanza, poter utilizzare un dispositivo elettronico per seguire al meglio le lezioni a distanza è fondamentale. Purtroppo, però, non tutti hanno la possibilità di acquistarli o di accedere ai programmi pubblici di sostegno.

Proprio per questo motivo abbiamo voluto creare una sinergia tra le nostre organizzazioni. I dispositivi elettronici, nuovi o usati, purché rispondenti alle specifiche tecniche che potete scaricare qui saranno raccolti da Rimuovendo Gli Ostacoli grazie alle vostre generose donazioni, o potranno essere acquistati grazie al vostro contributo economico. A questo link troverete il form da compilare per segnalare la vostra disponibilità a fornirci i device. Informatici Senza Frontiere procederà alla cancellazione sicura dei dati e all’installazione del software, e Nonna Roma provvederà alla individuazione delle famiglie beneficiarie ed alla consegna.

Crediamo molto in questo progetto comune, poiché lottare contro le barriere di accesso all’educazione significa seminare pratiche concrete di contrasto alle disuguaglianze sociali ed economiche.

Questo progetto può essere sostenuto anche da chi non abbia la disponibilità materiale di un device da riutilizzare. Spesso riceviamo in donazione PC privi di alcuni accessori fondamentali per la didattica a distanza, o che richiedono la sostituzione di alcuni componenti o piccole riparazioni. Ecco come potete contribuire a sostenere Device4All Roma con un piccolo sostegno economico: